Freem Saxophone Quartet

Il Freem Saxophone Quartet nasce nel 2017 dall’incontro di quattro musicisti: Iacopo Sammartano, Riccardo Guazzini, Michele Bianchini e Fabio Lombrici.
Dopo essersi brillantemente diplomati nei conservatori di Perugia, Firenze e La Spezia si sono perfezionati con alcuni dei più importanti sassofonisti del panorama mondiale ed hanno ottenuto numerosi riconoscimenti, tra gli altri: Torneo Internazionale di Musica, Borsa di Studio della Società Umanitaria di Milano, Rovere d’Oro, Ufam di Parigi, Kandinsky di Avellino.
Attivi in ambito nazionale ed internazionale con altre formazioni, si sono esibiti per importanti festival ed organizzazioni tra cui: Ministero degli esteri Italiano, l’Orchestra Giovanile Italiana, il Festival di Musica Contemporanea di Archipel a Ginevra, il Cantiere d’Arte di Montepulciano, il Festival Pucciniano, la Società dei Compositori Americana, Ravenna Festival, Nuova Consonanza, Società dei Concerti Barattelli, New York University, Eastman School of Music di Rochester, Colorado College, 17° Congresso Mondiale del Saxofono di Strasburgo, Stage Internazionale del saxofono di Fermo.
La passione per il suono elegante e malleabile del quartetto di sassofoni e per la musica da camera li ha spinti a convogliare le proprie esperienze in un progetto comune: il Freem Saxophone Quartet. Alla base di questa necessità c’è il desiderio di diffondere il repertorio originale storico e contemporaneo del quartetto di sassofoni e di ampliarlo attraverso la collaborazione diretta con i compositori viventi. Nel 2019 è uscito il primo disco per l’etichetta Brilliant Classics dedicato alla musica minimalista per quartetto di sax.

Nato ad Arezzo il 20 Agosto 1976 si è diplomato e in seguito perfezionato in sassofono con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, sotto la guida del M.° Roberto Frati. Ha partecipato come solista al 23° Cantiere d’Arte di Montepulciano e ha collaborato con l’Orchestra di Stato di Mosca per il concerto inaugurale del “Festival Pucciniano” di Torre del Lago. Ha inoltre eseguito prime mondiali assolute per la Società dei Compositori Americana nell’ “University of Central Arkansas” di Conway (U.S.A.). Si è affermato in numerose competizioni Internazionali  fra cui “T.I.M.” e “Gran Premio T.I.M.” 1997, “Rovere d’Oro” 1998, “Kandinsky” 1997 e molte altre, sia accompagnato dal pianista Andrea Trovato, sia con il Quartetto di sassofoni di Firenze.

Sempre con il Quartetto di sassofoni di Firenze è stata richiesta la sua collaborazione per il “Das Festival fur junge Kultur” di Dusseldorf.  Ha effettuato incisioni di musica del ‘900 e contemporanea fra cui spiccano prime incisioni assolute.

Nel 1997 ha inciso sia il cd “Musica francese del ‘900” per Le Vele con il Quartetto di sassofoni di Firenze che il cd riservato al vincitore assoluto del “Gran Premio T.I.M.” edizione 1996/97. Il 2018 vede la pubblicazione dell’album “Black Colours” con il quartetto di sassofoni SteelWind, mentre nel 2019 viene dato alle stampe “A Minimal Sax” con il Freem Saxophone Quartet per Brilliant Classics.

Svolge intensa attività concertistica in vari paesi fra cui Spagna, Germania, Stati Uniti, Malta e Francia sia come solista che in quartetto, giungendo ad eseguire la “Fantasia” di H. V. Lobos per sassofono soprano e orchestra.

E’ docente di sassofono presso il Liceo Musicale “Alberti-Dante” di Firenze.

Iacopo Sammartano

Riccardo Guazzini

Laureato con il massimo dei voti e la lode in saxofono classico, saxofono jazz e composizione jazz, Riccardo Guazzini risulta vincitore di vari primi premi in concorsi sia da solista, sia come camerista. Ha suonato in varie orchestre fra cui OGI (orchestra Giovanile Italiana), Camerata Strumentale Città di Prato, Orchestra sinfonica di Grosseto ed è  risultato finalista con il sax contralto all'audizione indetta dal Teatro Regio di Torino nell'anno 2019. Ottiene la prestigiosa borsa di studio della Società Umanitaria di Milano e l’opportunità di esibirsi all’estero, negli istituti di cultura italiana in Spagna, Germania, Finlandia, Norvegia. In Europa si è esibito sia in duo con pianoforte che in programmi per sax solo nelle città di Barcellona, Dublino, Belfast, Turku, Oslo, Amburgo, Copenaghen. Con l’ensemble Freem Saxophone Quartet, registra nel 2019 il disco A Minimal Sax con l’etichetta Brilliant Classic, una dedica alla musica minimalista per quartetto si saxofoni. Interessato alla musica contemporanea, ha eseguito in prima assoluta alcuni dei brani finalisti ai concorsi di composizione Rosolino Toscano (Pescara) ed Ente concerti Castello di Belveglio (Asti), di fronte a giurie composte da musicisti come Marcello Abbado, Francesco Alicata, Alessandro Solbiati, Fabio Vacchi. Durante il Festival di Archipelle di Ginevra, edizione 2012, esegue in prima assoluta il brano Studio Mannaro, che gli è stato dedicato dal compositore italiano Alessandro Ratoci, docente al conservatorio superiore di Losanna. 

Dal 2016 è docente al corso preaccademico di saxofono del conservatorio di Siena.  

Saxofonista umbro, dedica la sua attività alla ricerca e allo sviluppo del repertorio contemporaneo del saxofono sia in ambito solistico che cameristico.

È membro e fondatore di diversi ensemble contemporanei con i quali si è esibito per importanti festival e associazioni nazionali ed internazionali tra cui New York University, Symphony Space Hall (USA), Megaron di Atene (Grecia), Eastman School of Music di Rochester (Usa), Fabrik di Potdsam (Germania), Hartford University, Colorado College, Festival Internazionale di musica contemporanea di Perm (Russia), Filarmonica di Mosca, Conservatorio di Mosca, Intersonanzen 2016 Festival di Musica Contemporanea di Potdsam, 17° Congresso Mondiale del Saxofono a Strasburgo, 18° Congresso Mondiale del Saxofono di Zagabria, Ravenna Festival, L’Aquila contemporanea, 35° Nuovi Spazi Musicali Festival di musica contemporanea, Festival Germi di musica contemporanea di Roma, Nuova Consonanza, Festival di Nuova musica di Macerata ed altri.

Ha eseguito in prima assoluta opere di N. Tzortzis, R. Cendo, A. Khubeev, G. Colombo Taccani, I. Fedele, A. Gentile, T.Papatrechas, L. Gregoretti F. De Rossi Re, Wei-Chieh Lin e collaborato, tra gli altri, con F. Bedrossian e S. Sciarrino.

Dal 2016 in collaborazione con il compositore greco Theocharis Papatrechas organizza una Academy internazionale per giovani compositori che si tiene annualmente a Città di Castello.

Ha inciso per Navona Records, A Simple Lunch, Brilliant Classics, Ars Publica e Map Editions.

Michele Bianchini

Fabio Lombrici

Diplomato e laureato in saxofono presso il Conservatorio “F.Morlacchi”con il massimo dei voti sotto la guida del M°Roberto Todini, segue corsi di perfezionamento con vari sassofonisti tra i quali Virgo Veldi, Eugene Rousseau e J.M.Londeix. Vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali sia come solista che come componente di formazioni cameristiche. Svolge un’intensa  attività concertistica con vari ensemble musicali e collabora con numerose orchestre di fiati. 

Particolarmente attento alla diffusione della musica tra i più giovani è direttore e fondatore, insieme ad altri musicisti umbri, dell’associazione culturale Mononota, che ha come scopo fondamentale proprio quello di promuovere e realizzare progetti musicali all’interno delle scuole dell’infanzia e delle scuole primarie. 

Come saxofonista collabora con diversi gruppi teatrali esibendosi in numerosi festival quali l’ Holstebro Festuge del 2014 (Danimarca) organizzato per il 50 anniversario dalla fondazione dell’Odin Teatret di Eugenio Barba, festuge dal quale è stato tratto il film documentario di Jacopo Quadri “Il Paese dove gli alberi volano” presentato al festival del cinema di Venezia, il Festivalul International de Teatru de la Sibiu (Romania), Scillafest (Scilla – Reggio Calabria) , il Festival Sant’arte di San Sperate (Cagliari), ha collaborato con la Tavola della pace partecipando alla marcia per la pace Perugia – Assisi e al Meeting  di pace nelle trincee della grande guerra di Udine. 

  • YouTube - Black Circle
  • Nero Facebook Icon
  • Spotify - Black Circle

© 2020 by Freem Saxophone Quartet. Proudly created with Wix.com